#OccupyPisa – NON CI FERMERETE MAI!

 

La mattina del 15 febbraio, a Pisa, è stato sgomberato lo studentato di OccupyPisa in via della Pergola.

Poco dopo, davanti al numeroso dispiegamento di forze del (dis)ordine a difesa della palazzina appena sgomberata, si sono radunate decine di studenti, a dimostrare ancora una volta che sgomberi e repressione non possono niente contro le lotte reali.

Gli occupanti di via della Pergola sono partiti in corteo, con lo slogan “Contro le mafie finanziarie, le nostre vite non sono in debito!”, ed hanno occupato la Cassa di Risparmio di Pisa per circa mezz’ora. Appena il corteo ha raggiunto l’Unicredit è partita la carica della poliza per impedire agli studenti di entrarvi. Il corteo è quindi ripartito, e ha occupato simbolicamente l’atrio del Monte dei Paschi di Siena per pochi minuti. La conclusione è stata una tendopoli in piazza Dante vicino alla palazzina in via della Pergola.

In questo periodo di crisi e di misure “lacrime e sangue”, noi studenti siamo costretti a vivere in una scuola priva di emozioni e analisi critica nello studio delle materie, sostituiti per lo più da un banale nozionismo, che altro non è se non un esercizio per allenare a produrre e consumare. Lo studio dev’essere quindi volto ad una soddisfazione personale, a discapito della collettività.

Come se non bastasse viene incrementato il controllo, grazie al ricatto del voto in condotta e del limite massimo di assenze. Non avendo più spazi di aggregazione e scambio culturale all’interno della scuola, se non mediante la supervisione di un professore, lo spazio ce lo prendiamo nelle strade, per dimostrare ancora una volta che il nostro futuro è nelle nostre mani e non in quelle di qualche banchiere o politicante.

Contro il debito pubblico, contro le politiche di austerità e il controllo sociale!
A sostegno della campagna “Esponiamoci!” e vicini ai 3 compagni pisani denunciati durante lo sgombero!

Riprendiamoci la città! Da Firenze a Pisa, la lotta non si arresta!

Rete dei Collettivi Fiorentini

This entry was posted in Generale and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *