Casaggì al Galileo: nessuna legittimità ai fascisti! | Comunicato del Collettivo S.K.A.

ANTIFA'Nessuna legittimità ai fascisti!
Oggi, 26 settembre 2013, all’entrata del liceo Galileo si sono presentati due membri del circolo di estrema destra Casaggì con l’intenzione di fare un volantinaggio davanti alla nostra scuola. L’azione è stata immediatamente ostacolata dai ragazzi e dalle ragazze del Collettivo. Perché?
Questo “centro sociale di destra” è un ritrovo di giovani nostalgici del ventennio che, protetti da istituzioni e polizia, adottando pratiche squadriste, girano indisturbati per le città, organizzando “ronde anti-immigrati” e aggressioni ad omosessuali, antifascisti e in generale a chiunque non la pensi come loro. Ogni mese in Italia si registrano decine di agguati del genere. Questi personaggi sono gli stessi che disegnano croci celtiche sui muri della nostra città, gli stessi che incitano all’odio razziale [e al sessismo, aggiungiamo noi], all’omofobia e alla violenza, gli stessi che tentano di diffondere la loro ideologia neofascista nelle nostre scuole.
Anche oggi non hanno esitato a mostrare il loro lato aggressivo e prevaricatore: non appena un ragazzo del Collettivo ha detto loro di andarsene, non si sono fatti problemi a spintonarlo e tentare di intimorirlo.
La risposta è stata immediata: una volta constatata l’impossibilità di parlare con gente che conosce solo il linguaggio della violenza (come se ci fosse stato bisogno di un’ulteriore prova di ciò), abbiamo deciso di armarci di due cestini e di invitare gli studenti a buttare i volantini che venivano consegnati loro dai fascisti. La risposta di tutti è stata ottima: praticamente nessun volantino ha superato il portone d’ingresso! Così, scherniti dalle urla dei ragazzi e delle ragazze del Collettivo e delusi dal cestinaggio di massa dei loro volantini da parte degli studenti, i due fascisti hanno abbandonato la loro misera opera a metà e, con buona parte dei volantini ancora fra le mani, sono tornati a testa bassa nelle fogne da cui provengono.

Spesso davanti alle nostre scuole abbiamo trovato “i nuovi squadristi” intenti a cercare, col populismo che li contraddistingue, di accalappiare un qualche seguito. Quando vengono intralciati, come abbiamo visto, rispondono in modo violento. Ma non è la prima volta: ad esempio due ragazzi del Collettivo del Machiavelli-Capponi, due anni fa, vennero aggrediti durante il tentativo di impedire un volantinaggio di Casaggì nella loro scuola.

Abbiamo imparato chi sono e come comportarci con questi soggetti.
Consci di esserci schierati dalla parte giusta, quella dell’antifascismo, quando incroceremo i nostri sguardi nei corridoi non ci sarà più indifferenza, ma complicità.

Il Collettivo si riunisce ogni venerdì alle 14.30 in cortile. In via eccezionale in preparazione del corteo studentesco del 4 ottobre ci vediamo mercoledì 2, sempre alle 14.30 in cortile. Organizziamoci insieme per una scuola migliore a misura di chi la vive!

FUORI I FASCISTI DALLE SCUOLE

Collettivo S.K.A. Galileo

This entry was posted in Collettivo S.K.A. Galileo, Comunicati and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *